ago 09 2017

Holloway nel post-Northampton: “Abbiamo lavorato sodo, e adesso attendiamo il sorteggio di giovedì prossimo.”

La cosa più importante era passare il turno. Da troppi anni non si riesce a fare un cammino come si deve in una coppa nazionale, e sarebbe ora di provarci. Dopo stasera, il QPR si è prenotato un posto per il prossimo turno di EFL Cup (adesso nota come Carabao Cup per ovvi motivi di sponsorizzazione). In attesa di sapere la squadra da affrontare, Holloway si è detto molto soddisfatto dei progressi visti in partita. Molta gioventù in campo, ed è da sottolineare l’esordio di Chair. Sono numerosi i giovani interessanti e promettenti in questa squadra, e stasera sono arrivati segnali positivi.

“E’ stata una partita movimentata. Loro hanno giocato bene, ci hanno pressato, mettendoci spesso in difficoltà. Non siamo stati cinici come mi aspettavo. Concludere la partita senza subire gol mi ha reso contento, e siamo già a due partite su due senza subire gol. Di solito queste partite sono toste in questo momento della stagione, e riuscire a vincere mantenendo la propria porta inviolata è importante. Abbiamo lavorato sodo, ottenendo così la vittoria. Adesso aspettiamo il sorteggio di giovedì per scoprire la nostra avversaria del secondo turno. 

E’ stato bello vedere tornare sul campo di gioco Steven Caulker. Ci tengo a lui, come anche a tutti i miei giocatori. Lo voglio aiutare, e mi sento fortunato ad avere uno come lui in squadra. Stasera ha compiuto un grande passo dal punto di vista fisico, ma è stato più grande lo sforzo mentale. Vederlo giocare per 90′ accanto al capitano mi ha reso felice. 

A fine partita avevamo in campo una formazione molto giovane, e questo è un segnale positivo. Stasera Chair l’ho visto a suo agio in mezzo al campo.”

ago 09 2017

1° Turno EFL Cup: QPR v Northampton = 1-0

 

QPR (4-3-1-2): Ingram, Robinson, Caulker, Onuoha, Furlong, Borysiuk, Freeman (63′ Chair), N’Gbakoto, Manning, Matt Smith (57′ Washington), Sylla (74′ Petrasso). In panchina: Luongo, Wszolek, Baptiste, Lumley.

Northampton (5-4-1): Cornell, Phillips, Pierre, Ash Taylor, Barnett, Buchanan (81′ Smith), Waters, Kasim, Crooks, Long (70′ Lobjoit), Revell (69′ Richards). In panchina: Paole, Bowditch, Goff, Taylor.

Marcatori: 36′ N’Gbakoto.

Ammoniti: 20′ Barnett, 31′ Caulker, 44′ Manning, 47′ Pierre, 97′ Smith.

Espulsi: 53′ Barnett.

Arbitro: Breakspear C.

Spettatori: 4.317

 

ago 07 2017

[VIDEO] QPR – Reading = 2-0




QPR – Reading = 2-0

1-0 22′ Washington
2-0 59′ Washington (rig.)

ago 06 2017

Mackie: “La prestazione è frutto della preparazione estiva”

Dopo le parole dell’allenatore Holloway, arrivano anche quelle di Jamie Mackie. L’attaccante scozzese ieri è partito titolare insieme a Washington, autore della doppietta che ha deciso la gara, sfornando una prestazione importante. 

“E’ stato un grande inizio! Sappiamo che sono soltanto tre punti, ma vincere in questo modo la prima di campionato è un segnale della voglia di vincere che abbiamo. Dobbiamo lavorare prendendo in considerazione questa partita, e rendere Loftus una fortezza. In questo modo potremo vivere una bella stagione. Non ci sono stati cali nella nostra prestazione, la quale è il frutto della preparazione estiva. L’unico rammarico è di aver segnato pochi gol, rispetto alle occasioni che abbiamo creato. 

Sono molto contento per Conor, e penso che segnerà molti gol se giocherà sempre così. Mi trovo bene a giocare accanto a lui, perchè entrambi diamo tutto in campo e siamo stati ripagati con questa vittoria.”

ago 06 2017

Holloway: “Se continueremo a fare queste prestazioni, renderemo fieri i tifosi”

Al termine della vittoria contro il Reading, si è visto un sereno ed entusiasta Holloway per la prestazione della propria squadra:

“Abbiamo pressato, abbiamo chiuso gli spazi, abbiamo mostrato una buona volontà. Il Reading è un buon club se gli si concedono spazi, ma dal primo minuto non abbiamo concesso loro nemmeno un’opportunità. Siamo stati molto coordinati. Abbiamo utilizzato nuovi schemi a centrocampo, e penso che i ragazzi abbiano fatto tutto in maniera perfetta. Sono convinto che tutti oggi abbiano dato il loro massimo, dall’inizio alla fine. Abbiamo ancora 45 partite per andare su, ma quello che ho visto oggi mi dà coraggio per il futuro. Sono contento per tutti. 

Conor voleva giocare al centro dell’attacco, e oggi ha dimostrato a tutti di essere un gran giocatore. Questo viene fuori quando si lavora duramente e con determinazione. Penso anche che lui e Jamie oggi siano stati i nostri migliori difensori. 

Io ho indossato questa maglia, e ho detto ai ragazzi che se continueranno a fare prestazioni simili, renderanno ogni fan fiero di loro.” 

 

ago 06 2017

1° Giornata: QPR v Reading = 2-0

QPR (3-5-2): Smithies, Lynch, Onuoha, Perch, Bidwell (87′ Robinson), Freeman, Luongo, Scowen, Wszolek, Washington (81′ Sylla), Mackie (83′ N’Gbakoto). In panchina: Borysiuk, Ingram, Furlong, Matt Smith.

Reading (3-4-3): Mannone, Ilori, Moore, Gunter, Blackett, Evans, Liam Kelly, Popa, Clement (52′ Barrow), Swift (82′ Mendes), Bodvarsson (59′ Richards). In panchina: Jaakkola, Rinomhota, Smith.

Marcatori: 22′, 59′ Washington.

Ammoniti: 28′ Budvarsson, 57′ Lynch, 92′ Barrow.

Espulsi: 56′ Ilori.

Arbitro: Duncan S.

Spettatori: 14.460

 

ago 04 2017

Inizia il campionato 2017/18!


Oggi inizia la Championship 2017/18 che vedrà impegnati i nostri amati Queens Park Rangers alla ricerca di un posto nel paradiso della Premier League.
Sinceramente chi capisce di calcio inglese non mette gli Hoops tra i favoriti alla promozione, anzi: parrebbe prospettarsi un campionato da vivere col cuore in gola nella parte bassa della classifica.
Il mercato non ha entusiasmato critica e tifosi e coach Holloway non sembra avere tra le mani un team particolarmente forte, rispetto ai favoriti Middlesbrough, Wolverhampton, Aston Villa e Fulham…
Le prime partite ci diranno di che pasta sono fatti i Rangers targati 2017/18.
Appuntamento a domani, 5 agosto, per l’esordio del QPR impegnati nel tempio di Loftus Road contro il Reading!
C’mon you RRRRRR’s!

 

lug 10 2017

Nuovo logo per i QPR Italia!

Recentemente i Queens Park Rangers hanno aggiornato il loro crest, abbandonando quello introdotto anni fa da Briatore (e mai del tutto accettato) per un ritorno al tradizionale “bottone” con le iniziali della squadra incastonate una nell’altra.
E’ stato indetto un sondaggio tra i tifosi degli Hoops ed alla fine è stato scelto un crest che richiama molto quello tanto amato tra gli anni ’80 ed i primi del nuovo millennio.

da qpr.co.uk

Noi QPR Italia, che avevamo il logo “griffato” con lo scudo del 2008 (essendo ufficialmente nati come club nel 2010) non potevamo non seguire questa evoluzione ed ecco quindi che alla vigilia di un nuovo campionato da seguire tifando per i nostri amati colori abbiamo fatto un bel restyling del nostro simbolo, nella speranza che piaccia a tutti voi.

Un nuovo crest, un nuovo campionato, tante nuove emozioni.

Sempre forza QPR e QPR Italia!

YOU RRRRRRRRR’S!

 

lug 04 2017

Prima amichevole estiva: QPR – Bromley = 4-0

Finita la parentesi dell’allenamento portoghese, si torna a Londra per preparare la prossima stagione. Oggi si è giocata la prima amichevole estiva contro il Bromley, formazione che milita in National League. Partita giocata a porte chiuse, e che ha visto vincere in maniera abbastanza agevole la squadra di casa per 4-0. I gol sono stati realizzati da Washington, il quale ha siglato una doppietta, Matt Smith e Idrissa Sylla.

Piano piano stiamo rientrando nel vivo della stagione calcistica, perché ad inizio agosto inizierà il campionato e ci sarà il primo turno di League Cup (rinominata da quest’anno Carabao Cup). La prossima amichevole si giocherà fra quattro giorni, sempre in casa, contro il Reading.

Il terzo gol segnato da Washington

 

giu 28 2017

Ufficiale: Ben Gladwin firma per il Blackburn Rovers.

Già nei scorsi giorni si era parlato di un suo possibile addio per andare ai Rovers. Adesso è ufficiale, e già oggi sono girate sui social le foto di Ben Gladwin con la nuova maglia. Approdato nel 2015 a Loftus Road, non è mai riuscito a ritagliarsi uno spazio da titolare, ed è finito con lo stare più in presto altrove che a Londra. Finalmente potrà andare in una squadra dove potrà giocare titolare. Il Blackburn è appena retrocesso in League One, e Ben sarà una delle pedine su cui ripartirà la squadra per la risalita.

 

Post precedenti «

» Post successivi